LA ZUPPA DEL DEMONIO

def_cartolina.indd

Stampa

LA ZUPPA DEL DEMONIO di Davide FERRARIO

prodotto da
Davide FERRARIO, Francesca BOCCA, Ladis ZANIN
una produzione
ROSSOFUOCO con RAI CINEMA
con la partecipazione di
ARCHIVIO NAZIONALE CINEMA D’IMPRESA – CSC
con il sostegno di
PIEMONTE DOC FILM FUND – FONDO REGIONALE PER IL DOCUMENTARIO
SOCIETA’ CONSORTILE OGR-CRT
FONDAZIONE GUELPA – IVREA
distribuzione internazionale
RAI COM
distribuzione italiana
MICROCINEMA S.p.A. distribuzione cinematografica

uscita 11 SETTEMBRE 2014 

 

 scarica il pressbook

 scarica le foto in alta risoluzione

 *gallery fotografica e clip video a fondo pagina

 

un film di Davide FERRARIO
da un’idea di Sergio TOFFETTI
sceneggiatura Davide FERRARIO, Giorgio MASTROROCCO
ricerche d’archivio Elena TESTA
suono Vito MARTINELLI
musiche originali Fabio BAROVERO
montaggio Cristina SARDO
voci off Gianni BISSACA, Walter LEONARDI
ufficio stampa Marzia MILANESI – Comunicazione per il cinema, Gabriele BARCARO

 

Sinossi
“La zuppa del demonio” è il termine usato da Dino Buzzati nel commento a un documentario industriale del 1964, Il pianeta acciaio, per descrivere le lavorazioni nell’altoforno. Cinquant’anni dopo, quella definizione è una formidabile immagine per descrivere l’ambigua natura dell’utopia del progresso che ha accompagnato tutto il secolo scorso.
È questo il tema del nostro film: l’idea positiva che per gran parte del Novecento (almeno fino alla crisi petrolifera del 1973-74) ha accompagnato lo sviluppo industriale e tecnologico. Perché è facile oggi inorridire davanti alle immagini (proprio de Il pianeta acciaio) che mostrano le ruspe fare piazza pulita degli olivi centenari per costruire il tubificio di Taranto che oggi porta il brand dell’ILVA: eppure per lungo tempo l’idea che la tecnica, il progresso, l’industrializzazione avrebbero reso il mondo migliore ha accompagnato soprattutto la mia generazione, quella nata durante il miracolo economico italiano.
Per raccontare questa eccentrica epopea abbiamo deciso di evitare commenti di storici, interviste ad esperti e didatticismi vari. Abbiamo preferito andare alla sorgente, usando i bellissimi materiali dell’Archivio Nazionale del Cinema d’Impresa di Ivrea, dove sono raccolti cento anni di documentari industriali di tutte le più importanti aziende italiane. Abbiamo fatto parlare il film con le loro voci e le loro immagini, riservando al montaggio il compito di esprimere il nostro punto di vista di narratori. Quello che più ci interessava, non era svolgere un discorso storico, politico o sociologico: ma provare a restituire il senso di energia, talvolta irresponsabile ma meravigliosamente spencolata verso il futuro, che è proprio ciò di cui sentiamo la mancanza oggi. Non per macerarsi in una mal riposta nostalgia: ma per capire come siamo arrivati dove stiamo ora.

 

Autori dei testi citati in “La zuppa del demonio”
Filippo Tommaso Marinetti, Enrico Prampolini, Ivo Pannaggi, Vinicio Paladini, Vladimir Majakovskij, Carlo Emilio Gadda, Dino Buzzati, Luigi Meneghello, Goffredo Parise, Luciano Bianciardi, Ermanno Olmi, Giorgio Bocca, Ottiero Ottieri, Ermanno Rea, Italo Calvino, Primo Levi, Pier Paolo Pasolini, Paolo Volponi

Registi di alcuni film presenti in “La zuppa del demonio”
Dino Risi, Ermanno Olmi, Alessandro Blasetti, Mario Camerini, Luca Comerio, Nelo Risi, Giuseppe Ferrara, Ferdinando Cerchio

Italia, 2014, 80′

Gallery Fotografica


_____________________________________________________________________________

Clip Video

CLICCA QUI PER SCARICARE LA CLIP IN ALTA RISOLUZIONE 

Grande successo per #BraccialettiLive

20140531_70960_Braccialetti-rossi-live-a-Porto-San-Giorgio--17- copia

Entusiasmo alle stelle sabato 31 maggio al PalaSavelli di Porto S. Giorgio (prov. di Fermo) per #BraccialettiLive, il concerto-spettacolo dal vivo legato alla serie TV “Braccialetti Rossi” – co-prodotta da Rai Fiction e Palomar, per la regia di Giacomo Campiotti – fenomeno televisivo di questa stagione di Raiuno per ascolti e presenza sui social network.

Il concerto-spettacolo gratuito – promosso da Regione Marche, Palomar e RAI – ha visto migliaia di fan arrivare da tutta Italia per stringersi idealmente intorno ai “sei braccialetti rossi ”, Carmine Buschini (Leo), Brando Pacitto (Vale), Aurora Ruffino (Cris), Mirko Trovato (Davide), Pio Luigi Piscicelli (Toni), Lorenzo Guidi (Rocco), e cantare con loro, e con i numerosi musicisti presenti, le canzoni della serie all’inno di “Watanka”.

Il popoli dei fan ha applaudito, gridato e twittato moltissimo durante lo spettacolo tanto che l’hashtag #BraccialettiLive ha oscillato tra il primo e il quarto posto nei Trending Topic ed è anche arrivato nelle tendenze mondiali. Un vero e proprio diluvio di tweet che ha convinto il direttore di Raiuno, Giancarlo Leone, a promettere che l’evento live approderà presto in tv.

 

20140531_70960_Braccialetti-rossi-live-a-Porto-San-Giorgio--7- copia

Braccialetti rossi in DVD

BR_sito

Da martedì 20 maggio, per sei settimane, gli episodi di BRACCIALETTI ROSSI saranno disponibili in dvd con il Corriere della sera al costo di € 9,90.
Con il DVD, un braccialetto rosso originale.

BRACCIALETTI ROSSI LIVE

Br_live_def

BRACCIALETTI ROSSI LIVE
Incontro Concerto con i protagonisti, il regista e i cantanti

Sabato 31 maggio 2014 | ore 15.30
PalaSavelli – Porto San Giorgio (Fermo) 

Ingresso gratuito

 

A chiederlo a gran voce sono state decine di migliaia di fan durante la messa in onda della serie – co-produzione Rai Fiction e Palomar; Rai Uno, sei puntate dal 26 gennaio al 2 marzo 2014-; la richiesta è poi diventata travolgente ed ha invaso la rete e i social network.
Ora c’è una data e un luogo: il BRACCIALETTI ROSSI LIVE (#BraccialettiLive) – promosso da Regione Marche, Palomar S.p.A. e RAI – si svolgerà presso il Palazzetto dello Sport PALASAVELLI di Porto San Giorgio (prov. di Fermo) sabato 31 maggio 2014 alle ore 15.30, ingresso gratuito.

L’appuntamento risponde al fortissimo legame che è si venuto a creare tra i sei ragazzi protagonisti e il pubblico, mai tanto giovane, cui si deve lo straordinario successo della fiction.
7 milioni 200 mila spettatori e il 26% di share nell’ultima puntata, oltre 230 mila iscritti e 40 milioni di interazioni su Facebook; oltre 13 milioni di messaggi scambiati su Twitter; 13.350 ore di visione sul canale Youtube dei video della serie; 150 mila download dell’App dedicata.

All’incontro-concerto gratuito parteciperanno i sei “Braccialetti”, Carmine Buschini/Leo, Brando Pacitto/Vale, Aurora Ruffino/Cris, Mirko Trovato/Davide, Pio Luigi Piscicelli/Toni, Lorenzo Guidi/Rocco; il regista Giacomo Campiotti; gli autori delle musiche Niccolò Agliardi & The Hills e Stefano Lentini insieme ai cantanti Emis Killa, Francesco Facchinetti, Ermal Meta, Edwyn Roberts, Simone Patrizi, Veronica De Simone, Greta, Emma (in collegamento video) e la partecipazione straordinaria di Laura Pausini che interverrà telefonicamente.

L’organizzazione operativa dell’evento è a cura dell’A.S.D. MIAMI.

L’evento è patrocinato dal Comune di Porto San Giorgio – Assessorato al Turismo.

 

Informazioni e modalità di accesso
I posti disponibili totali sono 3.000 di cui 1.000 riservati ai non residenti nelle Marche. Il ritiro dei coupon gratuiti validi per l’ingresso si può effettuare dalle ore 11.00 del 31 maggio 2014 presso il PalaSavelli fino ad esaurimento presentando documento d’identità (1 coupon per persona). Per tutti coloro che non riusciranno ad accedere alla struttura per esaurimento posti, sarà allestito un Maxischermo all’esterno del PalaSavelli dove seguire lo spettacolo e salutare dal vivo i protagonisti dell’evento.

 

Come arrivare
PALASAVELLI
Via Santa Vittoria 5
63017 Porto San Giorgio (Fermo)

 

Uscita autostrada A14 – Porto San Giorgio Fermo (seguire le indicazioni Braccialetti Rossi, circa 300 metri dal casello autostradale)

Stazione Ferroviaria Porto San Giorgio Fermo (con servizio navetta)

 

Segui #BraccialettiRossi su Facebook, Twitter, Instagram, App e sulla pagina ufficiale
dell’evento www.facebook.com/events/863290527020433/?source=1

 

Comunicato stampa

 

SUCCESSO PER INCOMPRESA DI ASIA ARGENTO A CANNES

Zulu Premiere - 66th Cannes Film Festival

Applausi prolungati e calorosi hanno salutato, giovedì 22 maggio, la fine della proiezione ufficiale di INCOMPRESA di Asia ARGENTO al 67° Festival di Cannes, sezione Un Certain Regard.

Per Film Commission Torino Piemonte è un’ulteriore conferma della validità del proprio lavoro, capace di portare ancora una volta le immagini di Torino e del Piemonte nella più prestigiosa vetrina cinematografica mondiale” ha dichiarato Paolo Damilano, presidente di FCTP.

C’è una lunga storia che unisce me e la mia famiglia a Torino – ha detto Asia Argento – ed è stato bello ritrovare in città e a fianco delle maestranze locali e delle comparse con cui abbiamo lavorato, quella generosità, disponibilità e passione che già conoscevo”.

 

INCOMPRESA, protagonisti la piccola Giulia Salerno, Charlotte Gainsbourg e Gabriel Garko, prodotto dalla Wildside di Lorenzo Mieli, Mario Gianani, Fausto Brizzi, Marco Martani è stato girato per tre settimane, dal 7 al 25 ottobre dello scorso anno, in location a Torino (via Bertola, piazza Cavour e  case private in Corso Siccardi e Piazza Statuto) e a Tortona (esterni in piazza Malaspina e Teatro Comunale). Numerose le maestranze torinesi impegnate.

La giornata INCOMPRESA si è conclusa con un affollato party in onore del film che ha festeggiato regista e attori.